La saga sui Cacciatori di Demoni ha conquistato milioni di fans in tutto il mondo

Pubblicato il da nella categoria: Libri.

Sono ormai quasi dieci anni che il genere fantasy punta tutto sulle storie di personaggi oscuri. Dalla fortunata saga di Twilight in poi, è finita l’epoca di generose fatine e simpatici puffi. In libreria, e soprattutto al cinema, non si può andare senza imbattersi in qualche vicenda di vampiri, lupi mannari, mutaforma, fantasmi e quant’altro.
Non fanno eccezione nemmeno i romanzi creati dalla penna e dalla mente di Cassandra Clare, scrittrice statunitense nata a Teheran. Shadowhunters – Le origini e Shadowhunters – Gli strumenti mortali sono le due saghe diventate bestseller che le hanno fatto ottenere numerosi riconoscimenti, e soprattutto una schiera accanita di fan che la seguono da tutto il mondo. Le due saghe sono ambientate in epoche diverse, la prima nella Londra vittoriana e la seconda nella New York dei giorni d’oggi, ma in entrambe lo sviluppo narrativo e l’impostazione della trama sono piuttosto simili, se non coincidenti. Le protagoniste delle due storie sono entrambe ragazzine di sedici anni che si vedono improvvisamente catapultate in un mondo finora sconosciuto, prendendo coscienza dei propri poteri. A guidarle ci sono gli amici Cacciatori (gli Shadowhunters), il cui compito è quello di sterminare i Demoni e mantenere in equilibrio la delicata pace che sussiste tra gli umani e i Nascosti, ovvero fate, licantropi, vampiri e stregoni. Ovviamente, non possono mancare gli intrecci amorosi, che danno un po’ di pepe e fanno da collante agli eventi. A giudicare dal successo ottenuto, gli amanti del genere hanno decisamente apprezzato il lavoro della Clare, e lo hanno fatto anche i produttori cinematografici: è già uscito, l’anno scorso, Shadowhunters – Città di ossa, basato sul primo libro de Gli strumenti mortali.
Se il libro è piacevole da leggere, non si può però dire che il film sia altrettanto interessante da guardare: in alcune parti la mancanza di coerenza e spiegazioni mandano in confusione lo spettatore. Consigliato, come sempre, leggere prima i libri e poi (forse) andare al cinema.

Condividi:Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone

LA VOCE DEL PADRONE La voce del padrone B3
QUINTAPARETE
VERONAÈ TV
Già, può sembrare strano! Talvolta stima e amicizia di una persona ti colpiscono inaspettatamente. E ti trovi compiaciuto. Fu così che un giorno di diversi…