Fiore all’occhiello di Provincia in Festival, ottava edizione

Pubblicato il da nella categoria: Musica.

Tra le iniziative del programma Provincia in Festival 2012 è sicuramente da segnalare sul fronte musicale la rassegna Verona Folk, giunta all’ottava edizione. Per oltre un mese artisti nazionali e internazionali giungeranno sul nostro territorio per esibirsi in locations tra le quali alcune inedite per il cartellone in questione.
Otto gli appuntamenti con gli artisti e ben quattro le opportunità di assistere a spettacoli gratuiti, aumentando la proposta rispetto agli anni passati.
Il debutto del festival è affidato a Davide Van De Sfroos, protagonista il 26 giugno al Teatro Romano. Il cantautore comasco è divenuto popolare in tutta Italia grazie anche alla sua partecipazione a Sanremo lo scorso anno. Con la tipica parlata delle zone da cui proviene proporrà uno show antologico della sua carriera, iniziata con una band nella seconda metà degli anni ‘90 e diventata poi solista mantenendo il nome d’arte, sempre in perfetto stile folk.
Il 3 luglio è la volta del primo ospite internazionale, lo spagnolo Hevia. Suonatore di cornamusa ed in particolare di un modello elettronico da lui progettato, sicuramente conosciuto dal grande pubblico per il brano Busindre Reel che poco più di una decina di anni fa riscosse grande successo in Europa. L’evento, unica data del suo passaggio in Italia, si terrà a Villa Balladoro a Povegliano. I successivi tre concerti sono proposti gratuitamente. Il 5 luglio la Magicaboola Brass Band troverà spazio a Legnago per un’esibizione sicuramente coinvolgente. Il gruppo è composto da ben 16 elementi che suonano sax, trombe, tromboni e percussioni, spostandosi dal palco alla strada come nelle originarie band di New Orleans e offrendo un repertorio tra jazz, funk, blues, etnica con i massimi riferimenti alla musica black in genere.
La rassegna prosegue l’8 luglio a San Giovanni Lupatoto con la giovane pugliese Erica Mou, giunta seconda tra i giovani al Festival di Sanremo 2012 e vincitrice del premio dedicato a Mia Martini. Già al secondo album, la sua attitudine da folksinger con una voce suadente e delicata l’hanno resa apprezzata da pubblico e critica Gratuito è anche il concerto degli Ancher a Villa Raimondi di Nogara il 13 luglio. Il trio veronese si forma come band post-punk giungendo lentamente, attraverso contaminazioni geografiche, a sonorità più acustiche e più variegate negli arrangiamenti e nelle tematiche compositive. Un sound definibile come “naturalistico”, frutto delle diverse esperienze dei componenti del gruppo, uniti dai ritrovi in mezzo alla campagna o in una baita in montagna.
Ritorna poi sui palchi veronesi anche Arisa, il 19 luglio nella bella cornice di Valeggio sul Mincio. Personaggio femminile indiscusso è reduce da un periodo di successi e di novità nella sua carriera, a partire dal look e soprattutto nelle sue canzoni, più mature e più ricercate. Un’occasione per sentire i suoi brani più celebri e quelli contenuti nell’ultimo album “Amami”.
In collaborazione con Eventi Verona è l’imperdibile spettacolo di Goran Bregovic, il 21 luglio al Castello di Villafranca. Già protagonista del festival due anni fa, torna per fare faville con il suo nuovo album “Champagne for gypsies” accompagnato dalla consueta Weddings & Funerals Orchestra per uno show scoppiettante a base di musica balcanica e ritmi gitani.
A chiudere il Verona Folk sarà il vicentino Luca Bassanese, intervistato lo scorso numero. Un artista poliedrico e di stampo musicale popolare, dal grande e proficuo impegno nel sociale e per il bene comune che sconfina sul palco nel teatro canzone. Chiari sono i riferimenti a De Andrè ma personalissima è l’interpretazione che propone di volta in volta con la sua variegata band. Sarà possibile assistere al suo spettacolo gratuito il 3 agosto all’Arena Verde di Trevenzuolo.

Condividi:Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone

LA VOCE DEL PADRONE La voce del padrone B3
QUINTAPARETE
VERONAÈ TV
Già, può sembrare strano! Talvolta stima e amicizia di una persona ti colpiscono inaspettatamente. E ti trovi compiaciuto. Fu così che un giorno di diversi…