Una favola senza tempo, delicata e struggente. Reading su testo di Alberto Rizzi con Marco Morellini, musiche di Federico Fuggini, luci di Manuel Garzetta

Pubblicato il da nella categoria: Teatro.

Un racconto di mare, bottiglie sparse, nostalgia. Ingredienti caratterizzati da un massimo comune denominatore: il desiderio di incontro, di incontrarsi nell’infinito, il desiderio di porsi domande che non necessariamente necessitano di risposte.
E di incontri, di capitani, di isole deserte, di un grande amore, di naufragi si parla nello spettacolo “Dai da bere ai girasoli” con Marco Morellini e testo di Alberto Rizzi, andata in scena il 6 agosto.
La struttura narrativa si sviluppa su più piani: il racconto del racconto del racconto, viaggiando dalla prima persona alla terza come un Ulisse che attraversa l’Odissea, riferimento inevitabile, sia nel contenuto sia nella forma, dove lo spazio diventa anche spazio del sogno che si dilata dentro e fuori di noi. È il sogno che gioca le sue carte, le copre, le scopre e IL MARE E’ SEMPRE PRESENTE; è la realtà che spinge e invade il territorio onirico con le sue sofferenze, i suoi dolori, le sue angosce e IL MARE E’ SEMPRE PRESENTE; ed è la fuga nell’abisso di sé stessi, nell’abisso marino e IL MARE E’ SEMPRE PRESENTE. Esso è il protagonista assoluto che entra in scena con le parole e attraverso una proiezione-video di suggestiva efficacia in cui l’elemento acqua e le sue creature sembrano avvolgere il palcoscenico e gli spettatori in un’immersione totale.
La voce intensa dell’attore crea profondità espressive, talvolta indipendenti dal testo, come nei momenti in cui il letto diventa recitato, il monologo diventa dialogo con il suo amore del quale si scorge l’ombra sulla parete del forte che segna la sovrapposizione tra sogno e realtà.
Le musiche al pianoforte e al theremin creano un’atmosfera fluida, di sospensione, dove potersi rifugiare, dove tutto si attenua e si dissolve come in un film nel momento della dissolvenza.

OPERAFORTE
Festival teatro, musica e cinema nel parco di Forte Santa Caterina

Condividi:Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone

LA VOCE DEL PADRONE La voce del padrone B3
QUINTAPARETE
VERONAÈ TV
Già, può sembrare strano! Talvolta stima e amicizia di una persona ti colpiscono inaspettatamente. E ti trovi compiaciuto. Fu così che un giorno di diversi…