«Spesso, mi chiedono se possa esistere una scrittura non creativa.

Pubblicato il da nella categoria: Arte.

«Spesso, mi chiedono se possa esistere una scrittura non creativa.
Sì. Anche se questa espressione sembrerebbe proprio una tautologia, perché l’atto dello scrivere dovrebbe necessariamente racchiudere in sé una certa capacità creativa. Non è così – o meglio! – non sempre è così. Se farsi leggere è sollecitazione dell’infinita curiosità umana, allora scrivere non può essere che esercizio della fantasia dell’autore. E qui parliamo non di una fantasia spontanea, pronta a perdersi nell’estrosità o nella stramberia; ma della capacità fantastica – ben organizzata e guidata – di comunicare con la parola scritta suscitando nel lettore la curiosità e l’emozione, evocando o impressionando la sua memoria.
L’insieme delle tecniche espressive in grado di migliorare la nostra capacità nello scrivere si può applicare alla stesura di un racconto, alla scrittura di un testo teatrale, alla redazione di un articolo giornalistico, alla composizione di lavoro poetico, alla realizzazione di uno slogan pubblicitario. Dovunque si faccia ricorso alla parola scritta come strumento di comunicazione. Persino in una lettera d’amore, così straordinariamente inconsueta, al giorno d’oggi.
Perché scrittori non si nasce, ma si può diventarlo»

Argomenti:
Si può insegnare la creatività? – I fondamentali del processo Creativo – Le funzioni del linguaggio – La grammatica “dimenticata” – La sintassi e le funzioni della struttura sintattica – La retorica e le principali figure retoriche – La punteggiatura: stile e logica – I veri amici dello scrittore: i dizionari – L’idea creativa – Raccontiamo solo quello che conosciamo o che possiamo verificare – Dall’idea al soggetto – Schematizziamo la struttura e gli elementi del soggetto: trama, storia e intreccio; scenario e scena; personaggi; tempi e tempistica – Il narratore e la focalizzazione – L’incipit – La descrizione – Il dialogo – La digressione – Il finale – Perché ricorrere al Mito? – Rileggere – Correggere – Riscrivere – Riscrivere – E ancora riscrivere – Esercitazioni –Farsi leggere – Farsi pubblicare – Sì, ma come?

Silvano Tommasoli:
Copywriter veronese, si occupa da oltre trent’anni di marketing, e in particolare di marketing della comunicazione. È direttore creativo e strategico di Èpika, agenzia di marketing e pubblicità.
Laureato in Giornalismo e Relazioni pubbliche, dal 2010 è titolare a contratto della cattedra di Laboratorio di scrittura creativa per la comunicazione d’impresa del Corso di laurea in Scienze della comunicazione dell’Università degli Studi di Verona. Dal 1984 a oggi, è stato molte volte docente di copywriting e scrittura creativa in corsi di formazione istituiti da Enti diversi per il Fondo Sociale Europeo.
Nel 2005, è stato relatore al convegno Conversazione: Musica e Pubblicità, musica come strumento prediletto della comunicazione, per Gli amici della musica di Palazzolo sull’Oglio; nel 1999, è stato coordinatore e relatore, in lingua inglese, per gli aspetti creativi al convegno di presentazione della ricerca Il Made in Italy nella comunicazione presso il Princeton Club della Princeton University di New York City, U.S.A.
Ha pubblicato Filippo e Fausto Tommasoli, la fotografia e la parola, con presentazione di Lanfranco Colombo, Quiedit, Verona 2011 e, nel 1996, per le Edizioni della Cartiere del Garda, una Storia minima della Carta, una Storia minima Storia minima dell’Editoria e Gutenberg e la Stampa, quest’ultimo illustrato da Milo Manara.
Giornalista pubblicista, da alcuni anni scrive regolarmente articoli di critica sociale e di costume.

Condividi:Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone

LA VOCE DEL PADRONE La voce del padrone B3
QUINTAPARETE
VERONAÈ TV
Già, può sembrare strano! Talvolta stima e amicizia di una persona ti colpiscono inaspettatamente. E ti trovi compiaciuto. Fu così che un giorno di diversi…