Fino a mercoledì 14 settembre i paesaggi di Bonacina e Bresciani

Pubblicato il da nella categoria: Arte.

Da sinistra: Bonacina, Bresciani, Lollis, Drudi e RossiInteressante mostra di pittura iniziata ieri pomeriggio nella Chiesa sconsacrata di S. Pietro in Monastero a Verona, aperta tutti i giorni dalle 10:00 alle ore 20:00 con ingresso gratuito, si concluderà mercoledì 14 settembre.

Il Colore e la Poesia vuole essere una mostra sobria e ricercata fortemente voluta dalla Società di Belle Arti di Verona che vede esporre dipinti di due artisti molto diversi tra loro, ma che in ugual modo sono riusciti a condividere le proprie opere in una cornice intima come l’ex Chiesa di via Garibaldi scegliendo per lo più un tema comune come il paesaggio, ma non solo.

Cinzia Bresciani e Adelio Bonacina. Artista veronese emergente la prima, quotato pittore della provincia di Lecco, il secondo; entrambi elogiati dalla critica del Prof. Lollis che durante il vernissage di apertura ha speso parole entusiaste per i due pittori.

Bonacina, dicevamo, grande paesaggista e vedutista con un lungo background alle spalle. La sua pittura riesce a trasmettere sensazioni forti derivanti dalla natura, come lo sono le sue pennellate, con i tratti decisi e intensi. Sul suo sito internet si possono trovare diverse recensioni di illustri critici d’arte, quella scritta dall’Ufficio artistico di MisterArte ci trova pienamente d’accordo: “Paesaggista puro Adelio Bonacina trasmette con la sua pittura la sensazione di materia del paesaggio; la grumosità delle sue pennellate, la ruvidità dei suoi tratti offrono a chi contempla l’opera la percezione tridimensionale di quanto dipinto.”

Cinzia Bresciani, invece, possiede un’innata passionalità, tale peculiarità si presenta con forza sulle sue tele. Non a caso in rete abbiamo trovato la foto di un quadro che vuole essere l’omaggio ad una delle artiste più anticonformiste e allo stesso tempo passionali del XX secolo come Tamara de Lempicka.

Questa passionalità si ripresenta anche nei suoi paesaggi, come quelli esposti oggi, dove si notano le tonalità del rosso e dell’arancione, senza mai esagerare con pennellate troppo aggressive. La sua bravura consiste nel non perdere mai di vista la femminilità e la grazia che si nasconde in lei; un’artista che potrà aspirare a mostre sempre più importanti.

Oltre al Prof. Lollis sono intervenuti anche la Presidente della prima circoscrizione, Daniela Drudi, che ha svolto gli onori di casa e Paolo Rossi, Presidente della quarta, il quale si è dimostrato attento agli eventi culturali presenti in città “mostre come Il Colore e la Poesia sono situazioni che fanno del bene alla città perché portano un arricchimento culturale e sociale. Io e gli altri consiglieri della quarta circoscrizione stiamo cercando di promuovere nei quartieri di S.Lucia, Golosine, Zai e Madonna di Dossobuono, nonostante non siano presenti edifici di importanza storica come quello in cui ci troviamo ora, manifestazioni culturali concedendo spazi e sale civiche anche ad artisti emergenti che vogliono valorizzare i loro lavori”

A conferma di quanto detto dal Presidente Rossi, dal 8 al 11 settembre, durante la sagra di S. Giovanni Evangelista a S. Lucia si terrà una mostra di pittori locali tra i quali esporrà anche Cinzia Bresciani

Condividi:Share on Facebook4Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone
TAGS:

Articoli Correlati:


LA VOCE DEL PADRONE La voce del padrone B3
QUINTAPARETE
VERONAÈ TV
Già, può sembrare strano! Talvolta stima e amicizia di una persona ti colpiscono inaspettatamente. E ti trovi compiaciuto. Fu così che un giorno di diversi…