In Fiera si è svolta la manifestazione dedicata alla musica classica

Pubblicato il da nella categoria: Musica.

Nella città dell’Arena e del Teatro Romano non poteva mancare una fiera dedicata alla musica classica, diventata già un grande evento: Verona è lo scenario ideale quindi per accogliere una fiera sulla musica classica. Classical Music World (www.classicalmusicworld.it), al Palaexpo di Veronafiere dal 19 al 22 aprile scorsi, è stata l’anteprima della manifestazione dedicata alla musica classica, nata con l’obiettivo di sfatare il luogo comune di un genere rivolto a pochi eletti.
Tenuta a battesimo dal soprano Katia Ricciarelli, testimonial della rassegna, che nell’ambito della manifestazione ha tenuto quattro giorni di master class di canto lirico per i suoi allievi aperte al pubblico, Classical Music World si è presentata in tre aree distinte, Expo, Tutorial ed Events, il meglio del settore, sia dal punto di vista espositivo, sia da quello degli eventi, in tutto un centinaio tra concerti, esibizioni dal vivo e convegni, coinvolgendo almeno altrettanti artisti.
Una delle sezioni più ricche è stata quella dedicata agli eventi, in particolar modo alle esibizioni dal vivo. Il concerto di gala del pianista del “Chiambretti Night” Andrea Bacchetti, noto agli appassionati di Bach e Mozart, ma anche a quelli di televisione è stato una garanzia di qualità della rassegna per tutti i visitatori che hanno potuto anche ascoltare, nell’ambito degli eventi organizzati da Sony Classical Italia, le esibizioni di Silvia Chiesa, la più famosa violoncellista italiana.
In fiera a Verona si è ritrovato il gotha della musica classica, a partire dalle istituzioni: presenti la Fondazione Arena di Verona con le sue scenografie
ricche di storia, l’Accademia Filarmonica di Verona, il Conservatorio di Verona, l’Opera Academy di Verona, l’Accademia Teatro alla Scala di Milano, l’A.L.I.-Associazione Liutaria Italiana e l’Associazione Scuola d’Istrumenti ad arco Antonio Salieri di Legnago che ha organizza il terzo concorso Internazionale
Giovani Musicisti “Premio Antonio Salieri” (sezione arpe).
Una ricerca di Veronafiere, commissionata al termine della manifestazione, ha rilevato grande soddisfazione nel pubblico. Visitatori mediamente giovani ma non per questo non preparati o esigenti. Provenienti in buona parte dal Nord Italia e alcuni stranieri, attrattiva per le prossime edizioni e con particolare attenzione verso il mondo tedesco, che apprezza molto la città e le sue note musicali. Un’anteprima compiuta e completa, uno start-up in slancio per i prossimi anni di sicura crescita, in termini di popolarità e di relazioni con i soggetti coinvolti nel settore.

Condividi:Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone

LA VOCE DEL PADRONE La voce del padrone B3
QUINTAPARETE
VERONAÈ TV
Già, può sembrare strano! Talvolta stima e amicizia di una persona ti colpiscono inaspettatamente. E ti trovi compiaciuto. Fu così che un giorno di diversi…