In seguito all’infortunio accorso a Zanetti durante Palermo - Inter, molti hanno temuto per la sua carriera. Ma l’affetto giuntogli dal mondo dello sport non può che essere uno stimolo per rientrare

Pubblicato il da nella categoria: Sport.

Quando Javier Zanetti si è infortunato nel corso di Palermo – Inter, l’allenatore della “Beneamata”, Andrea Stramaccioni, avrà forse pensato tra sé: «No, anche il capitano no, se si fa male pure lui questa annata è proprio maledetta». Già, e per due motivi. Il primo, perché nel corso della stagione l’infermeria si è rivelata spesso più ricca delle presenze in campo. Il secondo, perché Zanetti, professionista oramai quarantenne ma con lo spirito di un ragazzino, annovera pochissimi guai muscolari in tutta la sua lunga carriera.
Tuttavia, il tema del nostro articolo non è una riflessione sui tribolati e difficili sentieri percorsi dalla squadra nerazzurra in Europa League, Coppa Italia o Campionato di Serie A. Il discorso ci porterebbe a parlare di scelte societarie, di prestazioni altalenanti sul campo, di discussioni centrate sul settore arbitrale. Noi vogliamo allontanarci da tutto ciò, poiché suddetti argomenti hanno fin qui riempito gli spazi dei media sportivi di massa.
I nostri occhi vogliono soffermarsi sulle numerose manifestazioni d’affetto giunte alle orecchie del calciatore argentino da parte dell’intero mondo dello sport. Molte persone si sono strette attorno a lui dopo il brutto episodio di Palermo. L’augurio comune viene rivolto a una sua pronta guarigione, insieme a un suo pronto ritorno in campo. L’età anagrafica non conta. Non contano i venti, trenta o quarant’anni. Lo spirito agonistico e la voglia di aiutare i compagni in difficoltà sono i pilastri più forti e radicati nel modo di essere di Javier Zanetti.
Ci si è stretti attorno a lui perché, in un momento alquanto difficile per il calcio italiano, come quello odierno appunto, si ha magari più bisogno dell’uomo che del giocatore. Un uomo che raramente si lamenta per i falli o i torti subiti, un uomo che non si fa notare dal gossip sportivo quando è periodo di rinnovamento di contratto, un uomo che accetta le sconfitte sul campo, quando queste si rivelano giuste e senza nessuna macchia. Un uomo che ci auguriamo possa tornare presto a giocare.

Condividi:Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone

LA VOCE DEL PADRONE La voce del padrone B3
QUINTAPARETE
VERONAÈ TV
Già, può sembrare strano! Talvolta stima e amicizia di una persona ti colpiscono inaspettatamente. E ti trovi compiaciuto. Fu così che un giorno di diversi…