Musica, letteratura, cinema e televisione: l’artista si racconta

Pubblicato il da nella categoria: Musica.

Nei mesi di febbraio e marzo la Libreria Feltrinelli di Verona ha ospitato importanti artisti del panorama musicale nazionale come, tra gli altri, Francesco Renga, Eugenio Finardi e, lo scorso 22 febbraio, Arisa. La cantante, dopo la partecipazione al Festival di Sanremo con La notte, classificatasi al secondo posto, ha presentato al suo pubblico il nuovo album intitolato “Amami”.
L’artista, durante l’incontro, ha parlato a ruota libera, ripercorrendo le tappe della sua giovane carriera: dalla prima partecipazione al Festival nel 2009 con il brano Sincerità, all’ultima esperienza a X Factor, passando per la trasmissione condotta da Victoria Cabello Very Victoria.
Arisa confida: «Dopo Sincerità ho sentito il bisogno di crescere per dimostrare una maggiore maturità artistica». La volontà di mettersi in gioco con un brano riflessivo e serio, come lei stessa spiega, l’ha emozionata particolarmente. Il nuovo album denota atmosfere particolari, quasi latine. Si potrebbe dire che sia diviso in tre parti sostanziali: la prima scanzonata, con i brani Democrazia e Nel regno di chissà che c’è, la seconda caratterizzata da canzoni romantiche e l’ultima da ritmi “carnali”, come lei stessa li definisce, con le tracce Amami e Missiva d’amore.
La cantante dimostra di essere un’artista a tutto tondo. Vanta anche un’esperienza come attrice: nel film La peggior settimana della mia vita ha infatti recitato al fianco di importanti attori quali Fabio de Luigi, Cristiana Capotondi e Alessandro Siani. In merito alla sua esperienza nel mondo del cinema racconta: «Ho imparato a piccoli passi, interpretando personaggi “minori”». Poi, sull’esperienza a X Factor: «Ha rappresentato per me una svolta positiva. Mi ha dato maggiore fiducia, nonostante la sofferta eliminazione del “mio cantante” Claudio, uno dei migliori talenti dell’ultima edizione». Ora c’è anche un libro: Il Paradiso non è un granchè è infatti il suo esordio letterario. Sulle prospettive future svela al pubblico: «Avrei voglia di sperimentare nuove sonorità, seguire progetti diversi, per esempio un album di cover, oppure con note elettroniche, dedicando sempre attenzione ai contenuti».

Condividi:Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someone

LA VOCE DEL PADRONE La voce del padrone B3
QUINTAPARETE
VERONAÈ TV
Già, può sembrare strano! Talvolta stima e amicizia di una persona ti colpiscono inaspettatamente. E ti trovi compiaciuto. Fu così che un giorno di diversi…